fbpx

Bypass gastrico in Turchia

Che cos’è il bypass gastrico in Turchia?

L’intervento di riduzione del peso noto come bypass gastrico in Turchia prevede la creazione di una piccola sacca nello stomaco e la deviazione dell’intestino tenue in modo che non attraversi parte dell’apparato digerente. L’obiettivo di questa tecnica è aiutare i pazienti a perdere molto peso riducendo l’assunzione di cibo e la capacità dell’organismo di assorbirlo.

L’intervento di bypass gastrico in Turchia prevede la creazione di due sacche più piccole, una nella parte superiore dell’addome e una in quella inferiore, dividendo lo stomaco. Riorganizzando l’intestino tenue, la sacca gastrica superiore viene collegata direttamente alla metà inferiore dell’intestino, evitando il duodeno e il resto dello stomaco. Questo riorientamento intestinale porta alla riduzione del peso grazie alla riduzione dell’assorbimento di calorie e nutrienti e della quantità di cibo che può essere ingerita.

L’intervento di bypass gastrico laparoscopico in Turchia prevede solitamente la realizzazione di minuscole incisioni e la guida degli strumenti chirurgici tramite una telecamera. Rispetto alla chirurgia aperta tradizionale, questo metodo meno invasivo abbrevia il periodo di recupero, lascia meno cicatrici e riduce la possibilità di complicazioni.

Bypass gastrico in Turchia

Bypass gastrico in Turchia prima e dopo

Quanto costa il bypass gastrico in Turchia?

Il bypass gastrico in Turchia può costare più o meno del previsto in base a una serie di variabili, come la struttura scelta per l’intervento, il livello di formazione e di esperienza del chirurgo bariatrico, l’ampiezza e la profondità dell’assistenza pre e post operatoria e l’inclusione o l’esclusione di determinati servizi e comfort.

La Turchia è nota per il costo elevato dell’intervento di bypass gastrico, che può raggiungere in media i 12.000 dollari. Le variabili sopra citate, tuttavia, possono far fluttuare i costi in modo sostanziale.

È sicuro sottoporsi a un intervento di bypass gastrico in Turchia?

Se eseguito in ospedali affidabili da chirurghi bariatrici qualificati, il bypass gastrico in Turchia è un’opzione valida per molti pazienti. Molte persone scelgono di sottoporsi a un intervento di riduzione del peso in Turchia grazie alle eccellenti strutture mediche del paese, che comprendono edifici vecchi e nuovi, e al personale medico altamente qualificato.

Tuttavia, l’intervento di bypass gastrico in Turchia presenta gli stessi rischi e possibili problemi di qualsiasi altra operazione chirurgica. Possono verificarsi, tra gli altri, i seguenti pericoli:

Potenziali effetti collaterali dell’anestesia: Risposte allergiche, problemi di respirazione e reazioni ai farmaci sono solo alcuni dei possibili effetti collaterali dell’anestesia generale. Sottoporsi a un intervento chirurgico in una clinica con un monitoraggio e un’anestesia adeguati aiuta a ridurre questi rischi, che di solito sono modesti.

Esiste la possibilità di emorragie, infezioni, coaguli di sangue o perdite nei siti chirurgici a causa del fatto che l’intervento di bypass gastrico prevede alterazioni dell’apparato digerente. Scegliere un chirurgo bariatrico esperto che sia aggiornato sulle ultime procedure e che utilizzi tecnologie all’avanguardia può aiutare a ridurre questi rischi.

I pazienti che si sottopongono a un intervento di bypass gastrico in Turchia corrono il rischio di sviluppare carenze nutrizionali a causa dell’alterato assorbimento dei nutrienti e della riduzione del consumo dei pasti. Potrebbe essere necessario assumere integratori o apportare modifiche alla propria dieta per evitare i problemi causati dalla carenza di vitamine, minerali e proteine.

Chi si sottopone a un intervento di bypass gastrico può avvertire sintomi quali nausea, vomito, diarrea, sudorazione o debolezza. Questa malattia è chiamata sindrome da dumping. I farmaci e le modifiche alla dieta possono alleviare questi sintomi.

Conseguenze a lungo termine: Sebbene l’intervento di bypass gastrico sia efficace per ridurre il grasso in eccesso e migliorare i problemi di salute associati all’obesità, non è privo di potenziali pericoli e problemi, come lo sviluppo di ulcere, ernie, calcoli biliari o abitudini alimentari scorrette. Per ridurre al minimo questi rischi, è necessario seguire regolarmente l’equipe sanitaria e attenersi scrupolosamente alle procedure post-operatorie.

I pazienti che prendono in considerazione un bypass gastrico in Turchia dovrebbero informarsi bene, trovare un medico affidabile e incontrare un chirurgo bariatrico esperto per discutere i benefici, gli svantaggi, i rischi e i risultati previsti della procedura. I pazienti possono migliorare la sicurezza e il successo dell’intervento di bypass gastrico in Turchia scegliendo un chirurgo esperto e rispettando meticolosamente le istruzioni pre e post operatorie.

Contattaci ora

Richiedi un preventivo

Ricevi un appuntamento gratuito e rimani in contatto

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.

Si può condurre una vita normale dopo il bypass gastrico?

Molte persone sono in grado di riprendere uno stile di vita regolare e soddisfacente dopo l’intervento di bypass gastrico. Quando si tratta di affrontare i problemi di salute associati all’obesità e di incoraggiare una sostanziale riduzione del peso, questa terapia non è seconda a nessuno. Le persone possono perdere peso e mantenerlo anche svolgendo molte attività ed esperienze diverse, a patto che seguano i piani alimentari raccomandati dal medico, facciano esercizio fisico regolare e si sottopongano a controlli frequenti. L’intervento di bypass gastrico ha molti effetti positivi sulla salute mentale ed emotiva, tra cui un aumento dell’autostima e una qualità di vita complessivamente migliore, oltre agli ovvi benefici fisici. Dopo l’intervento di bypass gastrico, le persone possono tornare alla loro vita normale – attiva, sana e normale – se si impegnano con i loro fornitori di assistenza sanitaria e apportano alcune modifiche al loro stile di vita.

I pazienti devono capire il loro ruolo

L’intervento di bypass gastrico è consigliato per i pazienti con un BMI superiore a 40 o con un BMI compreso tra 35 e 40 in presenza di comorbidità associate quando i tentativi conservativi di perdita di peso sono già falliti. La chirurgia gastrica non è raccomandata nei casi in cui gravi patologie concomitanti estendono il rischio di intervento chirurgico. Anche negli adolescenti il Bypass Gastrico viene preso in considerazione solo in casi eccezionali, soprattutto se lo sviluppo non è ancora completo. Nei pazienti più anziani, la decisione viene presa individualmente. In ogni caso, è importante che il paziente collabori bene e comprenda la terapia al fine di raggiungere l’obiettivo terapeutico supportato chirurgicamente: la riduzione del peso.

Esecuzione di Bypass Gastrico

Entrambe le forme di bypass gastrico vengono eseguite in Turchia utilizzando la chirurgia minimamente invasiva. Il paziente viene rapidamente mobilizzato e le cicatrici sono minime. Il paziente può lasciare l’ospedale dopo 3-6 giorni. Nella chirurgia del bypass gastrico, la quantità di cibo che può essere somministrata è notevolmente ridotta riducendo le dimensioni dello stomaco. L’alterata anatomia dopo l’operazione, ma anche l’alterato flusso della polpa del cibo, portano ad un’alterazione di vari ormoni del tratto gastrointestinale responsabili della sazietà e della fama.

Durante l’operazione, una parte dello stomaco viene prima separata dallo stomaco subito dopo la transizione dell’esofago nello stomaco. Questa piccola sacca per lo stomaco consente comunque al cibo di fluire. Il resto dello stomaco rimane nella cavità addominale. L’intestino tenue viene quindi tagliato circa 50-150 cm dopo il duodeno e la porzione inferiore vicino all’intestino crasso è collegata alla sacca gastrica. La porzione di intestino tenue proveniente dal resto dello stomaco viene suturata nella gamba dell’intestino tenue proveniente dallo stomaco circa 150-50 cm dopo la connessione stomaco-intestino tenue. Alla polpa degli alimenti vengono così aggiunti gli enzimi digestivi provenienti dal fegato, dal pancreas e dallo stomaco. Il mix di enzimi digestivi e pappa alimentare si riconduce alla normale digestione della pappa alimentare.

I Cambiamenti Positivi

Rispetto ad altri interventi chirurgici per l’obesità, Roux-En-Y Gastric Bypass produce gli effetti di perdita di peso più stabili e, soprattutto, a lungo termine. Entro 12-24 mesi, la perdita di peso è in media dell’80% del peso in eccesso. Questo di solito si traduce in una grave caratteristica delle malattie secondarie. Gli studi dimostrano che i livelli di glucosio nel sangue nel diabete mellito di tipo 2 a volte ritornano completamente normali dopo l’intervento chirurgico. La pressione sanguigna ei livelli di lipidi nel sangue diminuiscono. Di conseguenza, anche il rischio di infarto diminuisce drasticamente. Soprattutto, però, c’è un aumento dimostrabile dell’autostima e, come conseguenza di tutti questi cambiamenti, un miglioramento della salute generale.

Tuttavia, il successo dell’intervento chirurgico dipende fortemente dai modelli comportamentali postoperatori del paziente. Ad esempio, la perdita di peso con le sue conseguenze positive può essere stabilizzata astenendosi da bevande ipercaloriche e cibo sotto forma di porridge. Altrimenti, la stessa quantità di calorie di prima del bypass potrebbe entrare nel corpo, favorendo così l’aumento di peso.

Conseguenze Negative

Le complicanze postoperatorie possono verificarsi in circa il 15-18% dei casi. Questi includono il semplice sanguinamento da incisioni cutanee, infiammazioni o fratture cicatriziali, che possono verificarsi con tutti gli interventi chirurgici addominali. In una condizione chiamata sindrome da dumping, la chirurgia può bypassare uno strato di muscoli normalmente all’uscita dello stomaco che impedisce al cibo di passare rapidamente nell’intestino tenue. Può verificarsi un rapido passaggio della polpa del cibo nell’intestino tenue, con conseguente nausea e gonfiore. Inoltre, la polpa alimentare non predigerita in modo inadeguato priva il corpo di liquidi, il che può provocare un collasso circolatorio.

Questo è particolarmente vero per i latticini e gli alimenti ricchi di carboidrati. Inoltre, l’ipoglicemia può verificarsi poche ore dopo l’assunzione di cibo. Poiché lo zucchero viene assorbito molto rapidamente nel corpo attraverso l’intestino, il livello di zucchero nel sangue scende rapidamente a causa del rilascio di insulina. Per evitare ciò, è consigliabile mangiare piccoli pasti più frequentemente.

L’acido dello stomaco o la bile possono rifluire nell’esofago dallo stomaco ridotto, il che può portare a bruciore di stomaco o infiammazione dell’esofago. Una buona masticazione, piccoli pasti ed evitare bevande gassate ridurre il rischio di questi disturbi. Tuttavia, possono sorgere anche problemi estetici. Una perdita di peso riuscita può provocare la formazione di lembi cutanei, soprattutto su addome, braccia, cosce e petto. Questi lembi cutanei possono richiedere un intervento di chirurgia estetica, il che ha senso perché le infezioni fungine della pelle si verificano spesso tra i lembi cutanei.

E: le persone con bypass gastrico dovrebbero evitare l’alcol il più possibile o consumarlo solo in quantità molto ridotte, perché lo stomaco più piccolo significa che un livello alcolico più elevato viene raggiunto più rapidamente.

Vantaggi e Svantaggi del Bypass Gastrico

Vantaggi

– Il bypass gastrico Roux-En-Y è una procedura limitata. Non è molto aggressivo ed è reversibile.

– È la procedura di perdita di peso più comunemente eseguita.

– Il bypass gastrico è considerato la chirurgia gold standard per una perdita di peso affidabile.

– I risultati a lungo termine mostrano una perdita di peso media dal 60% al 70%.

– Vengono risolti molti problemi di salute come apnee notturne, reflusso gastroesofageo, bruciore di stomaco, incontinenza e funzionalità respiratoria.

– Diminuisce il rischio di infarto

– Almeno il 60% dei pazienti ipertesi non ha più bisogno di farmaci.

Svantaggi

– La maggior parte dei pazienti bariatrici presenta già comorbilità che estende il rischio di ulteriori complicanze.

– Le complicanze cardiopolmonari e legate alle ferite portano alla maggior parte degli incidenti cardiovascolari.

– Circa il 10% di tutti i pazienti presenta complicazioni post-operatorie dovute a carenze di acido folico, tiamina, calcio, zinco, vitamina B12, vitamina D, vitamina A e ferro. Pertanto, questo può portare ad anemia, encefalopatia e altre condizioni.

– I pazienti con comportamenti di dipendenza spesso non possono subire alle diete e alle istruzioni mediche, quindi c’è poca perdita di peso e il rischio di complicanze è particolarmente alto.